Contenuti riguardanti "Economia e finanza"

  1. Direttore Finanziario di TRM indagato dalla Procura di Monza. E intanto le emissioni...

    Riportiamo un comunicato stampa di TRM, società che gestisce l'inceneritore del Gerbido di Torino

    Torino, 12 dicembre 2013. - TRM ha appreso del coinvolgimento del dott. Salvatore Cappello – dal luglio 2013 Direttore Finanziario della Società - in un’inchiesta nella Regione Lombardia relativa a fatti accaduti nel 2009 quando ricopriva incarichi in altra azienda.
    Il dipendente non è attualmente in servizio.
    TRM sta svolgendo tutti i necessari approfondimenti legali del caso.

    Secondo le notizie di stampa:

  2. Presentazione dell'assurdo progetto di Foietta per l'azienda unica di gestione dei rifiuti per la Provincia di Torino

    Il 28/11/2013 alla Commissione ambiente del Comune di Torino, il Presidente dell'ATO-R (nonchè dirigente della Provincia) Paolo Foietta ha presentato la (sua) proposta di AZIENDA UNICA per la gestione dei rifiuti della Provincia di Torino.

  3. Non c'è abbastanza immondizia da bruciare al Gerbido: TRM e il PD piangono, i nostri polmoni festeggiano.

    Per il 2013, TRM stimava di bruciare nell'inceneritore del Gerbido di Torino, circa 120 mila tonnellate di rifiuti; ma siamo quasi a fine novembre e siamo fermi a 70 mila. «Contiamo di arrivare a 80 mila entro il 31 dicembre, 90 mila se tutto dovesse funzionare alla perfezione», dice TRM. Realisticamente, dunque, 30-40 mila tonnellate in meno di quanto ipotizzato: questo causerà un mancato guadagno dai 3 ai 4 milioni.

  4. Danni all'economia Campana dalla cattiva gestione dei rifiuti

    La situazione drammatica Campana e' stata
    presentata alla Commissione Sanità del Senato,  a fine
    mese alla Commissione Ambiente della Camera e a Novembre ad una platea di 80 giornalisti stranieri al Forum internazionale che quest’anno si tiene al Castel dell’Ovo a Napoli .

    Ma se pensate che il problema sia solo campano Vi sbagliate di grosso soprattutto in Piemonte dove discariche e impianti pericolosi passati per centrali a biomasse crescono come funghi.

    Luoghi: 
  5. In 8 mesi l’umanità ha esaurito il budget della Terra di un anno

    Logoll 20 Agosto è, per l'anno 2013, l’Earth Overshoot Day ovvero la data in cui -quest'anno- l’umanità ha esaurito il suo budget ecologico di tutto l'anno. Questo significa che stiamo vivendo oltre il limite. Dopo questa data manterremo il nostro debito ecologico prelevando stock di risorse ed accumulando anidride carbonica in atmosfera.

    Luoghi: 
  6. Storia dell'inceneritore del Gerbido e controlli sanitari

    PCI / PDS / DS / PD vogliono a tutti i costi un inceneritore. Ma poi non vogliono assumersi le proprie responsabilità.
    Nasce così una foglia di fico chiamata "sorveglianza sanitaria".

  7. Incontro a Vinovo il 6 giugno 2013 sulle buone pratiche di gestione dei rifiuti

    Volantino serata tornavaccaIl 6 giugno 2013 alle 20:45 a Vinovo (Cascina Don Gerardo, via San Bartolomeo) avrà luogo un incontro dal titolo LAVORI IN CORSO SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI, durante il quale si affronteranno alcuni importanti temi:

  8. L'inceneritore deve iniziare a bruciare entro il 30 aprile per prendere i certificati verdi

    malloppoIl 30 aprile 2013 è l'ultimo giorno utile affinchè l'inceneritore del Gerbido possa prendere gli incentivi dei "certificati verdi".

    Entro questa data TRM deve iniziare a bruciare a tutti i costi...

  9. Certificati verdi

    La storia dei Certificati Verdi inizia nel 1999 (d.lgs 79/1999, cosiddetto decreto Bersani), con l’obbiettivo di indirizzare il mercato verso un uso maggiore di energia elettrica generata da fonti rinnovabili, imponendo degli obblighi a carico dei produttori da fonti fossili ed incentivando con un "premio" i produttori da fonte rinnovabile (escluso gli impianti fotovoltaici già incentivati dal sistema Conto energia, gli impianti solari termici e geotermici a bassa temperatura).

  10. Perchè il Piemonte, dalla Regione al Comune di Torino, sono in svendita

    Torino, la vita al tempo del debito

    I grandi investimenti degli anni '90 e poi per le Olimpiadi –- oltre 5 miliardi per le sole opere, tra passante ferroviario e dintorni, metrò, impianti sportivi inutilizzati, stadi buttati via quasi nuovi ecc. - hanno lasciato una pesante scia di debiti e uno scarso «ritorno» economico, hanno cambiato la faccia della città senza darle un nuovo orizzonte e una nuova socialità.

    Luoghi: 

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Economia e finanza"