Mozione di Vinovo versione addolcita su postate stoviglie compostabili nelle feste/sagre

Vinovo 26/06/2015

MOZIONE

I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente MOZIONE.

OGGETTO: DIVIETO DI UTILIZZO DI STOVIGLIE USA E GETTA IN PLASTICA PER LA CONSUMAZIONE DI ALIMENTI DURANTE LE MANIFESTAZIONI TEMPORANEE SU AREE PUBBLICHE

PREMESSO CHE

Le manifestazioni temporanee su aree pubbliche sono una risorsa importante per la nostra società e devono essere tutelate e valorizzate per il patrimonio storico e culturale che esse rappresentano.

Diversi organismi associativi organizzano sul territorio comunale eventi imperniati sull’offerta di prodotti alimentari, serviti utilizzando generalmente stoviglie monouso realizzate in materiale plastico come ad esempio n.6 “PS” in Polistirene o Polistirolo, n.5 “PP” in Polipropilene o Moplen, n.3 “PVC o V” in Cloruro di polivinile, ecc.

L’Amministrazione Comunale di Vinovo ha approvato in data 22/07/2014 con voto unanime del Consiglio Comunale la delibera “verso rifiutizero” nella quale si prevedeva espressamente: “di gestire le manifestazioni pubbliche secondo la logica della riduzione dei rifiuti, con  particolare attenzione in:

- impegno per l’eliminazione di materiali “usa e getta” in plastica, utilizzando articoli in materiale compostabile o  riutilizzabili;

- differenziazione di tutti gli scarti prodotti;

- minimizzazione della produzione di rifiuti e di imballaggi

L’attuale giunta comunale ha approvato in data 11 Giugno 2015 una delibera di giunta avente in oggetto “Contributo economico a favore delle manifestazioni pubbliche che favoriscano l’eliminazione di materiali usa e getta in plastica, utilizzando articoli in materiale compostabile o riutilizzabili secondo la logica della strategia rifiutizero” nella quale si determina un incentivo economico per le associazioni  che, in occasioni di manifestazioni pubbliche si impegnino ad eliminare materiale usa e getta in plastica per far fronte ai maggiori costi che questa scelta determina per i soggetti promotori.

Il contributo stanziato per far fronte a tali incentivi per l’anno 2015 è pari a 1.750 Euro.

Considerato che:

Esiste il rischio che, terminato l’incentivo pubblico o non rinnovato lo stesso negli anni a venire, nelle manifestazioni sul nostro territorio si ritorni ad utilizzare materiale usa e getta.

Le stoviglie “usa e getta” di materiale plastico (PS, PP, PVC, ecc.) sono molto impattanti per l’ambiente, per l’energia e le materie prime necessarie per produrle, per la quantità di CO2 immessa nell’ambiente nel suo ciclo produttivo, per il loro trasporto come pure per il loro riciclo.
L’uso delle stoviglie riutilizzabili come piatti in ceramica, posate in acciaio, bicchieri in vetro, ecc. è il metodo più sostenibile perché si riducono in maniera sostanziale i rifiuti prodotti risparmiando risorse ed energie di produzione, sensibilizzando organizzatori ed utenti al problema dei rifiuti.

Si ritiene pertanto che:

1. Il comune debba introdurre nelle manifestazioni temporanee su aree pubbliche il divieto all’uso di stoviglie “usa e getta” in plastica incentivando altresì la raccolta differenziata.
2. Il comune debba informare adeguatamente gli utenti sulla corretta gestione dei rifiuti promuovendo nelle associazioni la nomina di un referente e la formazione del personale sulla loro corretta gestione.

TUTTO CIO' PREMESSO

CHIEDIAMO che:

1. Venga resa obbligatoria, in occasione di manifestazioni temporanee su aree pubbliche, la raccolta differenziata.
2. Venga vietato il patrocinio del Comune a tutte le manifesyazioni enogastronomiche che utilizzano delle stoviglie “usa e getta” in plastica (PS, PP, PVC, ecc.) 

Tipo di contenuto descrittivo: