Contenuti riguardanti "Mala gestione"

  1. Disegno di legge contro la virtuosità dei Comuni che fanno rifiuti zero

  2. Cronologia dell'inceneritore di Torino - Gerbido

    A oggi quindi tutte le 3 linee sono operative salvo guasti.

    In data 20/10/2013 blocco linea 2 per malfunzionamento caldaia e linea 3 per eccesso di ossidi di azoto.

    in data 15/09/2013  è stata avviata a metano la Linea 1 dell’impianto e, successivamente, inizierà ad essere alimentata a rifiuti.

    Però in data 5/09/2013 viene bloccata la linea due per eccesso di monossido di carbonio.

  3. Situazione inceneritore Gerbido a metà agosto

    Dopo alcuni mesi dalla formale accensione dell'inceneritore di Torino-Gerbido, qual'è la reale situazione? A parte i numerosi incidenti, a metà agosto lo stato è il seguente (ricordiamo che l'impianto è dotato di 3 linee di incenerimento uguali e parallele):

  4. Analisi tecnica pirogassificatore di Casalino

     

    La Società Italiana Energetica Tire S.r.l. (nel seguito IET) ha sede legale in Foro Buonaparte n. 67 – 20121 Milano ed è stata costituita con la missione di promuovere impianti tecnologici innovativi per il trattamento di Pneumatici Fuori Uso (PFU).

     

    Nell’ambito di tale missione aziendale, IET intende realizzare a Casalino (NO) un impianto di recupero di Pneumatici Fuori Uso che prevede l’applicazione di una tecnologia di trattamento a caldo basato su un processo di pirolisi.

     

  5. Biomasse: allarme centrali da 0,999 MW - Green economy e black economy

    Biomasse - Legambiente (senza tornaconti?) certifica inceneritori "socialmente utili" - Come ti pulisco nella premiata lavanderia a gettoni (d'oro) "Green Washing Legambiente spa" le emissioni cancerogene e gli impatti sociali delle biomasse.

    E noi che credevamo che il biomassismo fosse l'espressione più bieca dell'avidità dell'egoismo economico anti-sociale! Ci sono le biomasse "pulite" (e questo ce lo dicevano già) e "sostenibili" (e qui ci vuole un bel pelo sullo stomaco ma l'abbiamo sentito).

    Luoghi: 
  6. Pirolisi in Provincia di Novara a Casalino

     

    QUESTO IMPIANTO E' STATO BOCCIATO DALLA CONFERENZA DEI SERVIZI QUINDI NON SI FARA'.

    Anche a Novara come in altre provincie, si cerca di creare impianti nocivi con la scusa di lavoro e soldi ma lavoro e soldi  per chi? Non certo per la gente comune.

  7. Pirogassificazione a Borgofranco di Ivrea (TO)

    L’imprenditore Rege Coletti chiude ogni progetto e lascia Borgofranco. La sua azienda, la Comimet di Avigliana, non realizzaerà alcun impianto per la produzione di pirogassificatori portatili da rivendere alle aziende (progetto iniziale, elaborato con il Politecnico di Torino, per il quale s’era individuata l’area ex Alcan), nè il progetto alternativo, presentato un paio di mesi fa nell’ottica di mettere fine alle proteste della popolazione, relativo ad un sistema di trattamento a freddo dei rifiuti.

    Luoghi: 
  8. Riaccensione dell'inceneritore di Vercelli

  9. Sospeso l'inceneritore Biella-VCO, ma non eliminato

    Tratto da: http://edizioni.lastampa.it/biella/articolo/lstp/39984/

    La Regione "stoppa" il nuovo inceneritore

    Naufraga dopo le proteste il progetto targato FinPiemonte

    Luoghi: 

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Mala gestione"