Contenuti riguardanti "Politica e istituzioni"

  1. Consiglio Comunale di Genova: approvata la mozione contro l’articolo 35 della legge "Sbocca Italia"

    Il consiglio comunale di Genova (34 i consiglieri presenti) ha approvato con 19 voti a favore (Fds, lista Doria, Sel, M5S, gruppo misto, Gozzi-PD), 8 contro, 7 astenuti, la mozione contro l’articolo 35 della legge “Sblocca Italia”, che imponeva un impianto di incenerimento dei rifiuti nella Regione Liguria.

    Contrari alla mozione: Pd e Lista Musso. Astenuti: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega Nord, i consiglieri del Gruppo Misto Francesco De Benedictis e Salvatore Mazzei, e Giovanni Vassallo (Pd).

    La Mozione approvata:

    MOZIONE

    Luoghi: 
  2. Il Piemonte stoppa IREN per il secondo impianto privilegia i cementifici

    Pubblicato Giovedì 20 Agosto 2015, ore 17,40

    http://www.lospiffero.com/sottoscala/inceneritore-la-regione-stoppa-iren...

    Nel piano dei rifiuti di prossima approvazione non è previsto il secondo impianto contemplato invece dallo “Sblocca Italia”. La multiutility avrebbe individuato Vercelli come sito ideale, anche per questo acquisirà la municipalizzata Atena

    Luoghi: 
  3. Lettera di Lega Nord sullo Spiffero

    Egregio Direttore,
                              la lettera  di Gian Carlo Locarni,
    pubblicata recentemente (qui in calce riportata) sui giornali, relativa alla bozza di Piano Rifiuti del Piemonte, ci fornisce l'occasione per qualche considerazione in materia.

    Proprio giovedì 23 luglio u.s.il CARP Novara Onlus (Coordinamento Ambientalista Rifiuti del Piemonte) è stato invitato, insieme ad altre associazioni di volontariato, ad esprimere il parere su tale bozza di Piano Rifiuti davanti alla Commissione Ambiente del Consiglio Regionale del Piemonte.

    Luoghi: 
  4. Altra truffa sui rifiuti al nord

    Appalti truccati nel settore dei rifiuti: perquisizioni a tappeto nel Veneto

    La guardia di finanza ha messo in atto "Operazione Deserto": indagini su Treviso, Padova, Vicenza e Verona. Nel mirino una società veneziana

    Redazione 8 Luglio 2015

    Luoghi: 
  5. Comitato locale di controllo dell'inceneritore di Torino. Parliamone il 20/7/2015 a Rivalta

    Aggiornamento sulla questione Comitato Locale di Controllo dell’inceneritore del Gerbido

    Da mesi il Comune di Rivalta cerca di ottenere una convocazione. Il massimo ottenuto è stata una riunione dei Sindaci a metà marzo in cui si è deciso di rivedere il regolamento per poi procedere alla convocazione.

  6. Le Marche puntano sulla differenziata, senza altre discariche.

    Nel 'Piano per la gestione dei rifiuti urbani e speciali' della Regione Marche il "no" ai termovalorizzatori

    Diminuire del 10,3% la produzione pro-capite dei rifiuti urbani; elevare al 72,3% la raccolta differenziata; portare a esaurimento le discariche esistenti, senza realizzarne nuove e senza costruire termovalorizzatori. Sono gli obiettivi indicati dal Piano per la gestione dei rifiuti urbani e speciali, approvato dall’Assemblea legislativa nell’ultima seduta e predisposto dalla Giunta regionale.

    Luoghi: 
  7. Studio di settore dell Cassa Depositi e Prestiti (CDP) sui rifiuti ipotizzando discariche zero.

    Purtroppo per noi enti pubblici (cassa depositi e prestti) ipotizzano delle teorie simile alle nostre, pagando lautamente studi di settore, utilizzando i nostri soldi( in questo caso dei nostri  depositi postali), che poi rimangono lettera morta. è il caso dello studio in allegato sui rifiui(scaricabile all'indirizzo:http://www.cdp.it/studi/studi-di-settore/rifiuti.html oltre che in  cale alla presente).

    Luoghi: 
  8. Nuova bozza del Piano Regionale Rifiuti copiata dalla precedente versione

    Viene fornita copia della proposta del piano regionale piemontese sui rifiuti.

    Niente di nuovo: è la vecchia proposta gia' coretta piu' volte ma mai approvato. Speriamo che accettino le nostre proposte di variazione e non sia blindato come la  precedente versione.

     

    Aggiornamento:

    Il CARP ha ricevuto la convocazione ufficiale per la consulta del 23 luglio. Purtroppo non è una convocazione  pubblica il cittadino ne è escluso.

    Luoghi: 
  9. La distruzione di suolo agricolo per Expo 2015

    Pochi giorni fa si è aperto Expo 2015. Il tema "nutrire il pianeta", unito a quello della sostenibilità ambientale, appaiono in aperta contraddizione con l'enorme distruzione di suolo agricolo perpetrata per la costruzione dell'Expo stesso.

    Luoghi: 

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Politica e istituzioni"