Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"

  1. Mozione di Vinovo versione addolcita su postate stoviglie compostabili nelle feste/sagre

    Vinovo 26/06/2015

    MOZIONE

    I sottoscritti Consiglieri Comunali Giordanengo Sergio e Bovi Fabio, presentano la seguente MOZIONE.

    OGGETTO: DIVIETO DI UTILIZZO DI STOVIGLIE USA E GETTA IN PLASTICA PER LA CONSUMAZIONE DI ALIMENTI DURANTE LE MANIFESTAZIONI TEMPORANEE SU AREE PUBBLICHE

    PREMESSO CHE

  2. Un altro incendio per COVAR 14, CARIGNANO

    Chi sa come mai vanno a fuoco stabilimenti e parti di questi dove il fuoco per natura non dovrebbe esserci.

    Questa volta un deposito di cassonetti vuoti in pino pomeriggio?

    Attimi di paura oggi pomeriggio a Carignano il 20/07 /2015 , a pochi chilometri da Torino. Attorno alle 15 ha preso fuoco infatti una parte dello stabilimento del Covar 14, il consorzio che gestisce la raccolta dei rifiuti nella zona. Ad andare in fiamme il deposito dei cassonetti dove, in quel momento, ve ne erano accatastati circa un centinaio.

  3. Nuovi limiti per le emissioni dell linea 1 dell'inceneritore del Gerbido

    In questi giorni è stato dato dato ampio risalto sui media alla notizia che i limiti di emissione dell'inceneritore di Torino Gerbido sono stati abbassati.

    In realtà questa riduzione è prevista da 2 anni, ma un po' di campagna promozionale non guasta...

  4. Comitato locale di controllo dell'inceneritore di Torino. Parliamone il 20/7/2015 a Rivalta

    Aggiornamento sulla questione Comitato Locale di Controllo dell’inceneritore del Gerbido

    Da mesi il Comune di Rivalta cerca di ottenere una convocazione. Il massimo ottenuto è stata una riunione dei Sindaci a metà marzo in cui si è deciso di rivedere il regolamento per poi procedere alla convocazione.

  5. Incidente ad un'altra azienda di riciclo di Torino

    Incendio alla CMT di La Loggia, fiamme alte oltre dieci metri

    Grave incendio nella tarda serata del 4 giugno 2015 a La Loggia, comune distante circa 20 chilometri da Torino. Il rogo è divampato dalla C.M.T. di strada Carignano, un’azienda che si occupa dello smaltimento della carta da macero e rifiuti.

  6. Il più bravo dei compostatori è il lombrico!

    Quale terribile problema: come compostare la parte organica e marcescente dei rifiuti?

    Parecchie ditte non solo hanno fatto complesse grandi macchine per compostare i rifiuti organici, ma ne hanno fatte anche di piccole, per piccoli quantitativi... i costi di queste apparecchiature a volte sono folli (dai 20'000 euro in su) ed anche la loro gestione ha un costo notevole. Come evitare sprechi di risorse?

    Beh, in natura c'è già un piccolo esserino che fa questo lavoro di mestiere e pure gratis!

  7. Pesticidi e altri inquinanti effetti sulla salute

  8. Ennesimo incidente al Gerbido: sforamenti su due linee il 29 gennaio 2015

    Ennesimo incidente all'inceneritore di Torino-Gerbido il 29 gennaio 2015

    TRM comunica che – a seguito di un intervento di manutenzione – si è verificato un blackout elettrico che ha determinato un del superamento del limite della media giornaliera del  velenoso Monossido di Carbonio (116 mg/Nm3 rispetto a 50 mg/Nm3) nella Linea 1.

  9. Presto l'inceneritore brucerà di più, emettendo sempre maggiori veleni, grazie a Renzi & PD

    L'inceneritore del Gerbido aumenterà i volumi di rifiuti bruciati, passando dalle 421mila tonnellate annue di oggi a 490-505mila, con un aumento del 20% circa.

    Questo grazie al decreto "Sblocca Italia" di Renzi che "obbliga" (poverini!...) gli inceneritori a lavorare al massimo carico termico, ovvero a bruciare il più possibile, in deroga a tutti i vincoli ed autorizzazioni preesistenti.

    TRM, la società privata che lucra sulla gestione dei rifiuti del torinese grazie al PD, ha chiesto quindi la revisione dell'autorizzazione integrata ambientale (AIA), e tale procedura è in corso negli uffici della ex Provincia, oggi sostanzialmente in mano ai burocrati di nomina politico-affaristica.

  10. Sentenza del Tar Piemonte su impianto pirogassificazione del comune di Palazzo

     Sono spiacente di dovervi comunicare che il TAR Torino, con la sentenza che copio di seguito, ha accolto il ricorso della Serraenergy respingendo il nostro ricorso incidentale (ritenuto tardivo); il TAR ha, peraltro, condannato il Comune ed i Sigg.ri Fasano e Petitti alla rifusione delle spese legali, quantificati in € 2.000 oltre oneri accessori per il Comune e 1.000 ciascuno per i Sig.ri Fasano e Petitti.

    Temi: 

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"