Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"

  1. La politica non inaugura l'inceneritore? Paura di essere associati a PM10, diossine e malattie?

    Normalmente i politici sono sempre felici e pronti quando si tratta di tagiare nastri ed inaugurare le (grandi) opere.

    Per l'inceneritore questo non sta avvenendo... Forse si vergognano? Non vogliono essere associati a futuri "problemi sanitari" dei cittadini? Pensano che PM10 e diossine non gli portino voti?

  2. Inceneritore fermo dopo le fumate del 2-3 maggio 2013?

    Parrebbe che l'inceneritore sia fermo dopo le fumate bianche e nere della notte fra 2 e 3 maggio: nessun fumo al camino. Va evidenziato che i fumi possono apparire poco visibili se sono ad alta temperatura, in quanto il vapore in essi contenuto non condensa e dunque risulta visibile quasi solo un tremolio "di calore" alla testa della ciminiera e non il comune piennacchio vaporoso.

    Tuttavia, negli ultimi giorni, nulla di tutto ciò è visibile: nè vapori, nè calore, nè nulla.

  3. Consiglio Comunale su inceneritore a Grugliasco l'8/5/2013

    Il Consiglio Comunale di Grugliasco è convocato per mercoledì 8 maggio, alle 17:30, al primo piano del Municipio, in piazza Matteotti 50. Questi gli argomenti di interesse iscritti all'ordine del giorno:

  4. Convocazione del Comitato Locale di Controllo il 9/5/2013

    Il prossimo Comitato Locale di Controllo si terrà giovedì 9 maggio 2013, alle ore 17.00 presso il Comune di Grugliasco, in piazza Matteotti 50. I punti previsti all'O.d.g. sono:

    • Approfondimenti sul Piano di Sorveglianza Sanitaria e di conoscenza della variazione dello stato di salute della popolazione residente relativo all'impianto di incenerimento dei rifiuti della Provincia di Torino;
    • Varie ed eventuali.
  5. Inceneritore partito e nessuno se ne è accorto? Frottole!

    Nei giorni scorsi l'arch. Paolo Foietta, presidente dell'ATO-rifiuti e dirigente della Provincia di Torino, strenuo sostenitore di scempi ambientali e sperperi di risorse (dall'inceneritore al TAV), ha dichiarato che:

    Se da sei giorni l’impianto funziona e nessuno se ne è accorto, vuol dire che l’impatto è contenuto. Non c’è rumore. Non c’è traffico.

    Affermazioni false, contraddittorie e prive di ogni logica. Infatti:

  6. Acceso l'inceneritore del Gerbido. Buon cancro a tutti.

    inceneritore accesoÈ stato acceso il 19 aprile l'inceneritore del Gerbido, all'insaputa anche del "Comitato locale di controllo", luogo istituzionale nato con lo scopo preciso di monitorarne l'attività.

    Ricordiamo alcuni degli impegni disattesi dalle Istituzioni e dai partiti che le controllano.

  7. Manifestazione contro l'inceneritore del Gerbido l'11 maggio 2013

    volantino manifestazione 11/5/2013

    Si svolgerà una marcia-manifestazione contro la sciagurata politica dell'incenerimento dei rifiuti, che privilegia l'interesse di pochi a danno della salute dei cittadini. Ci ritroveremo

  8. Convocazione del Comitato Locale di Controllo il 22/4/2013

    logo CLdCLunedì 22 aprile, alle ore 17.30, è convocato l'incontro del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido presso il Comune di Grugliasco (Piazza Matteotti, 50).

    L'OdG prevede i seguenti argomenti:

  9. Diritto di tribuna Torino - parte sanitaria

    Dopo la consegna di 6700 firme apposte dai cittadini torinesi per chiedere l’immediata sospensione dei lavori del costruendo inceneritore del Gerbido, finalmente alla presenza del vicepresidente del Consiglio Comunale di Torino, ci sarà il DIRITTO DI TRIBUNA *il giorno 2 OTTOBRE 2012 alle ore 10.00 presso la “Sala delle colonne” sita in Piazza Palazzo di Città 1, Torino.*

  10. L'inceneritore deve iniziare a bruciare entro il 30 aprile per prendere i certificati verdi

    malloppoIl 30 aprile 2013 è l'ultimo giorno utile affinchè l'inceneritore del Gerbido possa prendere gli incentivi dei "certificati verdi".

    Entro questa data TRM deve iniziare a bruciare a tutti i costi...

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"