Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"

  1. Non c'è abbastanza immondizia da bruciare al Gerbido: TRM e il PD piangono, i nostri polmoni festeggiano.

    Per il 2013, TRM stimava di bruciare nell'inceneritore del Gerbido di Torino, circa 120 mila tonnellate di rifiuti; ma siamo quasi a fine novembre e siamo fermi a 70 mila. «Contiamo di arrivare a 80 mila entro il 31 dicembre, 90 mila se tutto dovesse funzionare alla perfezione», dice TRM. Realisticamente, dunque, 30-40 mila tonnellate in meno di quanto ipotizzato: questo causerà un mancato guadagno dai 3 ai 4 milioni.

  2. Presentazione Cambiano Rifiuti Torino

    Presentazione in slide della situazione rifiuti del Torinese e impatto sull'ambiente delle scelte fatte.

    Perchè un inceneritore e perchè invece non è stata estesa la raccolta porta a porta su tutta Torino.

  3. Siamo al 7° incidente all'inceneritore di Torino-Gerbido...

     

     

    Nuovo stop per l’inceneritore del Gerbido a Torino il 20/10/2013: si sono fermate la linea due a le linea tre. E con questo siamo (se non abbiamo perso il conto) al 7° incidente noto.

    Secondo TRM, la prima linea si è bloccata per il difettoso funzionamento di una valvola che ha bloccato la caldaia, la seconda ha avuto una fuoriuscita eccessiva di ossidi di azoto per un problema con il sistema di abbattimento.

  4. Proposta di gestione tipo rifiuti zero a livello locale

    Lo scenario della gestione rifiuti sta cambiando in peggio a causa dell’abolizione di Provincia Ato e Ambiti gli stessi consorzi sono a rischio.

    La gestione attuale non era delle migliori, ma qua e la cerano ottime aziende e comuni virtuosi.

    I politici che saranno estromessi dalle riforme cercano di trovare un posto sicuro accorpando tutto e tutti in una mega azienda che poi in futuro potranno vendersi come tutto il resto.

    Però questo raggruppamento non è obbligatorio i comuni possono con i loro consorzi preferire un'altra strada.

  5. Ottobre 2013: nuove emissioni fuori norma dall'inceneritore del Gerbido. E le puzze?

    Puntuale come un orologio arriva un nuovo incidente al cosiddetto "termovalorizzatore" di Torino.

    Sabato 5 Ottobre 2013 sono state rilevate emissioni molto alte alla linea di incenerimento n°2, teoricamente già collaudata e messa a punto. Secondo il solito comunicato stampa di TRM, ripreso a ruota dal Comitato Locale di Controllo (il cui ruolo propagandistico è sotto gli occhi di chiunque), i fatti sarebbero i seguenti:

  6. Convocazione urgente del Comitato Locale di Controllo il 9/10/2013

    logo CLdCMercoledì 9 ottobre 2013, alle ore 17.30, è convocato in via d'urgenza l'incontro del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido presso il Comune di Grugliasco (Piazza Matteotti, 50).

    L'OdG prevede i seguenti argomenti:

  7. Puzze a Beinasco, Orbassano e Rivalta: inceneritore o Servizi Industriali? Propaganda a senso unico

    Ieri sono state segnalate nauseabonde puzze fra Orbassano, Beinasco e Rivalta di Torino.

    Molti i dubbi che si tratti dell'inceneritore, ma con grande sollecitudine TRM, ARPA e Comitato Locale di Controllo si sono affrettati a tranquillizzare la popolazione: l'inceneritore è innocente!

    Ricordiamo peraltro che sono in corso le prove alla 3° linea, per la quale non ci sono limiti e vincoli di emissione da rispettare: inquinamento in libertà.

  8. Settembre al Gerbido: parte la linea 3, si ferma la 1. Allarme radioattività

    Breve resoconto dei fatti più "interessanti" di settembre all'inceneritore di Torino.

    A partire dal 27 settembre è stata fermata la linea 1 ed avviate le prove della linea 3: per quest'ultima, avviata per la prima volta, si parla di "prove di avviamento" a gas ed a rifiuti che dureranno 15 giorni. Durante questo periodo, NON verranno pubblicati i dati sulle emissioni per non preoccupare la popolazione, considerata evidentemente una massa stupida.

  9. Nuovi sforamenti delle emissioni del Gerbido in settembre

    Apprendiamo dal sito del cosiddetto "Comitato Locale di Controllo del termovalorizzatore del Gerbido" che

    Oggi, 25.09.2013, TRM ha sospeso l'attività della Linea 2 dell'impianto nell'ambito della fase di esercizio provvisorio.

    Stando a quanto riportato da TRM stessa, il fermo si è reso necessario per permettere di verificare il corretto funzionamento di uno dei due bruciatori di sostegno dopo che le strumentazioni avevano rilevato lievi sforamenti delle emissioni.

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Provincia di Torino"