Contenuti riguardanti "Incenerimento"

  1. Quanto la Germania importa per il mantenimento dei suoi impianti

    La Germania ha tutti i suoi impianti sovradimensionati, per mantenerli deve importare i rifiuti da altri paesi per un totale di 5.360.000 di tonnellate.

    Haus-Mülltourismus nach Deutschland 2006 (ohne Gewerbe)

    Luoghi: 
  2. Domande e Risposte sull'inceneritore di "Heiligenkreuz" al confine di Austria Ungheria e Slovenia.

    Domande e Risposte sull'inceneritore di "Heiligenkreuz" al confine di Austria, Ungheria e Slovenia.

    Vengono abbinate agli argomenti pro inceneritore della ditta Begas le controrepliche che definiscono la situazione reale.

    Luoghi: 
  3. Problemi di rifiuti a Roma

  4. Dramma a Weisweiler, aumento del 200% nelle emissioni di mercurio

    L'inceneritore tedesco di Weisweile, uno dei pochi inceneritori con controllo delle emissioni di mercurio, pur avendo emissioni sopra la soglia di 3 nanogrammi per metro cubo di fumi, ha continuato a bruciare con il benestare delle autorità.

    In Germania il 40% degli impianti non viene controllato per la maggior parte dell'anno, e possono quindi emettere inquinanti senza il rispetto dei valori di legge. Le analisi sono inoltre compiute in accordo con i gestori degli impianti e tramite laboratori di loro scelta.

    Luoghi: 
  5. Elenco degli impianti che si vorrebbero aprire

    Argomento: 

    Il Piemonte è stato diviso in macro zone chiamate quadranti, e per ogni quadrante è previsto un inceneritore.

     

  6. Chiusura inceneritore di Mergozzo (VB)

    Così il Presidente Massimo Nobili, in conferenza stampa questa mattina con l’Assessore all’Ambiente della Provincia del Verbano Cusio Ossola Lucio Pizzi e il Presidente del COUB Rifiuti Giuseppe Monti, risponde alle dichiarazioni di ieri del Partitico Democratico.

    Luoghi: 
  7. Raccolta differenziata e riduzione

    Argomento: 

     

    Ma l’Europa che indicazioni dá sulla gestione dei rifiuti ?

    La direttiva europea 98/2008 indica una gerarchia nella gestione dei materiali postutilizzo. Viene prima la prevenzione, poi la preparazione per il riutilizzo, poi il riciclaggio, al quarto posto il recupero di altro tipo, tra cui il recupero energetico, a caldo o a freddo ed infine lo smaltimento.

    Come vengono smaltiti i rifiuti in Italia ?

    Il 68% dei rifiuti vanno in discarica, il 18% a riciclo, il 12% agli inceneritori, il 5% diventa compost.

  8. Esempi virtuosi

    Argomento: 

    C’è qualche esempio di riduzione rifiuti nel campo dell’igiene ?

    Sì, a Cambridge, Gran Bretagna, è stato portato a termine uno studio per sostituire la carta monouso con i rotoloni in stoffa nei bagni dei propri uffici (2605 persone). Il risparmio calcolato è di 12.488 sterline all’anno con un risparmio di rifiuti di 7,5 tonnellate all’anno. (www.wastewatch.org.uk ).

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Incenerimento"