Contenuti riguardanti "Emergenze ambientali"

  1. Storia del sito industriale di Borgofranco d'Ivrea

    Stabilimenti di Borgofranco 

    La Compagnia fu fondata il 7 Aprile 1917 sotto la denominazione SOCIETÀ DELL’ALLUMINIO ITALIANO con Sede in Torino e Stabilimento in Villeneuve (Aosta) per la produzione elettrolitica dell’alluminio mediante trattamento dell’allumina.

    I fondatori furono la Pechiney e la Trafilerie e Laminoirs du Hâvre.

  2. Novanta aziende colpevoli di 2/3 delle emissioni prodotte dall'uomo nel mondo

    Rapporto Climate Accountability Institute

    Due terzi delle emissioni di origine umana sono state causate solamente da 90 aziende.

    Questa la conclusione emersa da una nuova analisi del Climate Accountability Institute statunitense, che ha identificato la Chevron Corporation, la Exxon e la British Petroleum (BP) tra le aziende maggiormente responsabili del cambiamento climatico dall'inizio dell'età industriale.

    Luoghi: 
  3. Terra dei Fuochi: ARPA Campania e Provincia hanno minimizzato e non hanno controllato

    Nella perizia agli atti del processo sulla discarica ex Resit di Giugliano (Napoli), vengono svelate le responsabilità delle istituzioni. Tra questi l'ente provinciale di Napoli, l'unico a guida Verde in Italia.

    Insomma, chi doveva controllare non ha controllato. Chi doveva proteggere la Terra dei Fuochi dai veleni che la camorra provvedeva a sotterrare fino a inquinare le falde acquifere, ha messo la testa sotto la sabbia. Per accidia, pigrizia o complicità, chissà.

    Luoghi: 
  4. Le grandi sciagure ambientali dell'uomo sulla Terra

    Ecco le dodici più gravi sciagure ambientali.

    La lista individuata dalla Fondazione SEJF individua i siti dove si sono verificati i più gravi disastri contrl l’ambiente. Dal Golfo del Messico a Chernobyl.

    Luoghi: 
  5. Rifiuti in Campania: dopo 20 anni svelato il Segreto di Stato (apposto da Napolitano?)

    Quasi vent’anni dopo la Commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti della mafia in Campania sono stati resi pubblici gli atti riferiti alle dichiarazioni del pentito Carmine Schiavone, sentito il 7 ottobre del 1997.

    Luoghi: 
  6. Ecocidio: che cos'è?

    L’ecocidio (ecocide) consiste nel danneggiamento esteso, distruzione o perdita di ecosistemi.

    La distruzione ambientale deve diventare un crimine. Un crimine per il quale le persone colpevoli devono essere ritenute responsabili.
    Questo crimine ha un nome: Ecocidio

    Eco-cidio deriva dal greco oikos che significa casa. In latino, caedere significa distruggere, demolire, uccidere. Ecocidio si può intendere come la distruzione della nostra casa.

    Luoghi: 
  7. In 8 mesi l’umanità ha esaurito il budget della Terra di un anno

    Logoll 20 Agosto è, per l'anno 2013, l’Earth Overshoot Day ovvero la data in cui -quest'anno- l’umanità ha esaurito il suo budget ecologico di tutto l'anno. Questo significa che stiamo vivendo oltre il limite. Dopo questa data manterremo il nostro debito ecologico prelevando stock di risorse ed accumulando anidride carbonica in atmosfera.

    Luoghi: 
  8. Manifestazione del 31/07/2013 a Torino per rifiuti zero

    Mercoledì 31 luglio 2013 abbiamo avuto la fortuna di avere con noi Rossano Ercolini a Torino. Ancora una volta ci ha portato tutto il suo entusiasmo e tutta la sua passione civile. Ci ha spronati a continuare la nostra lotta, ci ha detto che anche lui (insignito del Goldman Environmental Prize, equivalente del Nobel per l'ecologia) nel 1996 era visto come un pazzo visionario quando cercava di convincere i suoi amministratori che l'unica strada possibile per risolvere il problema dei rifiuti era farli diventare delle risorse, cercando allo stesso tempo di ridurli il più possibile.

  9. Anche i media tradizionali si accorgono che il Gerbido è sotto inchiesta ed inquina

    Anche i media tradizionali cominciano ad accorgersi che l'inceneritore del Gerbido ha un po' troppi "problemi" per essere un impianto nuovissimo e costosissimo.

    Il serio incidente del 2 maggio 2013 (dopo un solo giorno di avvio!!) era passato pressoché totalmente sotto silenzio ed è stato derubricato come "problema dovuto alla pioggia" senza accennare minimamente al fortissimo inquinamento atmosferico verificatosi durante tutta la serata e la notte, fino al giorno 3.

    Ora un nuovo riavvio il 10 luglio, e di nuovo "malfunzionamenti" già l'11.

Pagine

Abbonamento a Contenuti riguardanti "Emergenze ambientali"