Il docu-film "Meno Cento Chili" arriva al cinema

Firmato l’accordo con Microcinema: nei prossimi giorni parte la distribuzione nelle oltre 130 sale del circuito. Intanto la pellicola ha ricevuto dal Ministero dei Beni Culturali la qualifica di film per ragazzi.

martedì 29 gennaio 2013 17:07

Meno Cento Chili arriva sul grande schermo. Dopo le anteprime di Roma, Torino e Milano, il docu-film arriva nelle sale grazie all’accordo con Microcinema (www.microcinema.eu) firmato nei giorni scorsi. “Meno Cento Chili - Ricette per la dieta della nostra pattumiera” entrerà così a far parte del catalogo di documentari ed educational proposto dal network, con una distribuzione in circa 130 sale in tutta Italia.

A breve sono previste anche proiezioni in scuole di ogni ordine e grado, associazioni e Comuni, che vorranno usare lo strumento cinematografico come mezzo di comunicazione per promuovere una corretta gestione dei rifiuti. Sarà possibile infatti noleggiare la pellicola per uno o più giorni oppure organizzare una proiezione con pagamento di un biglietto a prezzo concordato. Per avere maggiori informazioni e concordare la proiezione, basterà contattare direttamente la Cooperativa Erica allo 0173/33777.

Oltre all’accordo con Microcinema, arriva anche un altro importante riconoscimento per la pellicola diretta da Emanuele Caruso tratta dall’omonimo libro di Roberto Cavallo: la direzione generale per il cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha infatti concesso lunedì scorso la qualifica di “film per ragazzi”, confermando e riconoscendo in questo modo l’alto valore educativo del film in ambito scolastico. Il documentario infatti ha un alto valore sociale perché contribuisce a tenere aggiornato il dibattito su un’emergenza particolarmente grave in alcuni luoghi d’Italia come quella della gestione dei rifiuti. Le linee guida europee contenute nella direttiva 98/2008 chiariscono che il primo obiettivo nella gestione dei rifiuti è la loro riduzione quantitativa, obiettivo che il documentario, grazie a tutti i consigli per ridurre i rifiuti, contribuisce a raggiungere. Da un punto di vista culturale, sicuramente il film presenta forti scopi didattici, sia per i problemi strettamente legati ai rifiuti, sia per le questioni relative alla tutela ambientale in senso più ampio, come l’impatto delle emissioni di CO2 in atmosfera per il prodotto e il loro ciclo di vita. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, la creazione di una cultura ambientale più consapevole all’interno dell’opinione pubblica caratterizza l’intero progetto del film, assieme allo spettacolo teatrale e al libro omonimi.

Per maggiori informazioni, interviste o approfondimenti è possibile spedire una mail a ufficiostampa@cooperica.it. Per saperne di più sul film è possibile visitare il sito www.meno100kg.it

Luoghi: