Il consiglio dei ministri impugna il referendum della Valle d'Aosta

 (ANSA) - AOSTA, 18 GEN - Il Consiglio dei ministri di oggi ha deciso di impugnare la legge regionale relativa alle Nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti che impedisce il trattamento a caldo dei rifiuti, approvata a seguito di un referendum propositivo, svoltosi il 18 novembre scorso, e promosso contro la costruzione di un pirogassificatore deciso dalla Giunta regionale.

Secondo il Governo la norma si pone in contrasto con l'art. 117 della Costituzione e con lo Statuto di autonomia della Valle d'Aosta in quanto ''il trattamento e la gestione dei rifiuti sono riconducibili alla materia, di potestà legislativa esclusiva statale, della tutela dell'ambiente e dell'ecosistema''.

Tipo di avvenimento: 
Luoghi: