Discarica di Lozzolo

Non individuata da noi in quanto terreno collinare di difficile interpretazione da google map.

Sia pure discarica di materiali inerti comunque non attuabile:

 vi relaziono brevemente su questa vicenda
abbastanza singolare.
 
CARP Novara Onlus aveva preparato le sue osservazioni contrarie al progetto
della nuova discarica di Lozzolo.
Siamo però stati contattati dall' Amministrazione Comunale di Lozzolo, che, in breve,
ci ha richiesto di esporre le nostre osservazioni in nome dell' Amministrazione di
Lozzolo in occasione della Conferenza dei Servizi del 16.12 u.s. a Torino, presso
il settore Miniere della Regione Piemonte.
Perché a Torino e presso il settore Miniere?
Perchè il progetto discarica era legato alla contemporanea richiesta di ampliamento
della miniera di Lozzolo, in quanto la discarica sarebbe stata collocata in questo 
ampliamento.
Non è finita. La richiesta di ampliamento è stata presentata dal proponente
contemporaneamente alla richiesta del rinnovo dell' autorizzazione della miniera
esistente.
 
Nonostante la situazione complessivamente poco chiara, abbiamo deciso di
accettare la richiesta dell' Amministrazione di Lozzolo e di presentarci il 16.12
a Torino per esporre le nostre osservazioni contrarie al progetto della discarica 
di Lozzolo.
 
A Torino il 16.12 è successo quanto segue. Erano lì convenute circa 40 persone da
diverse zone del Piemonte, di cui circa 30 sedute al tavolo della discussione

( tra cui il sottoscritto), presieduta dai funzionari della Regione, e circa 10 uditori 
delle varie Associazioni e Comitati( particolare importante!).

La CdS per la parte discarica si è risolta in cinque minuti. I funzionari della Regione
hanno invitato i proponenti a ritirare per la miniera o la proposta di rinnovo dell' auto-
rizzazione oppure la proposta di ampliamento della stessa, in quanto era impossibile
la contemporanea presentazione di due proposte sullo stesso oggetto. I proponenenti 
hanno allora ritirato la proposta di ampliamento. Di conseguenza è caduta automaticamente 
la proposta della discarica, mentre il rinnovo dell' autorizzazione della miniera è stato

concesso dalla Regione.

 

Quattro considerazioni:

1)per ora il progetto della discarica di Lozzolo è stato ritirato, ma non posso garantire 
   che non venga ripresentato in un momento successivo

2)il territorio di Lozzolo è stato disseminato di miniere nell' arco degli ultimi 100 anni,

    con tutte le conseguenze del caso

3)la Regione non poteva risolvere a monte il nodo rinnovo/ ampliamento della discarica?

   Avrebbe evitato la perdita di tempo di alcune persone lì convocate

4)nelle CdS a Torino vengono ammessi come uditori Associazioni e Comitati dei cittadini.

    Perché non avviene altrettanto in altre Province piemontesi, ad es. a Novara e a Vercelli?
 

Saluti.

p.CARP Novara Onlus

Fabio Tomei

Tipo di contenuto descrittivo: