Onore a Carla Poli

Dopo breve malattia,  si è spenta all’età di 68 anni Carla Poli 

vi invio questo contributo scritto da Patrizia Gentilini, in ricordo di Carla Poli, scomparsa a soli 68,
considerata da molti pionera del riciclo dei rifiuti.

Un caro saluto e buon anno
Roberto Romizi

Una settimana prima di Natale, dopo breve malattia,  si è spenta all’età di 68 anni Carla Poli  che aveva fatto dei rifiuti il suo lavoro e la sua missione, ideando e dirigendo  il Centro Riciclo di Vedelago in Provincia di Treviso. Carla era una imprenditrice “ illuminata” e  ben nota ad ISDE tanto che  l’Associazione le aveva conferito nel 2009 uno dei riconoscimenti in memoria di Lorenzo Tomatis, in virtù del suo impegno nel diffondere una diversa cultura nei confronti di quelli che lei non considerava rifiuti ma risorse.

Carla  si era sposata con un noto imprenditore del settore delle cave, ma ben presto si era opposta con coraggio a quel mondo in cui si  guadagnava estraendo ghiaia  e riempendo le voragini con i rifiuti ed aveva portato fino all’estremo limite il concetto del recupero dei  materiali, arrivando a realizzare - in collaborazione con una multinazionale e con amministrazioni illuminate-  anche i materiali assorbenti per la persona ( pannoloni/pannolini).  Grazie ad  una tecnologia innovativa infatti anche questi materiali raccolti separatamente  possono essere  riciclati traendone plastica e cellulosa sterilizzate da riutilizzare come materie prime seconde. Questo brevetto “made in Italy”, è stato riconosciuto dalla Commissione Europea come Eco-Innovation nel 2011 (RECALL - ECO/11/304440), ed è tutt’ora attivo nel territorio veneto gestito da Consorzio Contarina.

Carla amava le sfide e nulla per lei sembrava impossibile, specie se il suo sforzo era rivolto alle giovani generazioni: si era offerta di gestire a costo zero  tutti i rifiuti prodotti dalle scuole di Treviso ed aveva addirittura acquistato i rifiuti prodotti al Woodstock  dei 5 stelle di Cesena il 25 settembre 2010, https://www.youtube.com/watch?v=pfnZdYmvrVg . Sono centinaia gli incontri e le iniziative che l’hanno vista protagonista in ogni parte d’Italia, sempre pronta ad offrire la sua esperienza alle comunità intenzionate ad intraprendere una corretta gestione dei rifiuti. Ciao Carla,  vera pioniera di un mondo diverso e sostenibile,  ma purtroppo testimone scomoda ed  inascoltata  in un paese in cui assistiamo al proliferare di inceneritori e discariche invece che all’avvio di centri di riciclo,  ma di certo la Storia di renderà giustizia!

 

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=pfnZdYmvrVg

Gent.mo sig. Mardegan,

                                            desidero presentarLe le mie personali condoglianze

e quelle della nostra associazione di volontariato per la scomparsa della 
sig.ra Carla Poli, con cui abbiamo avuto nel corso degli ultimi anni frequenti contatti 
e collaborazioni per la tutela dell' ambiente.

Abbiamo avuto il piacere di ricevere parecchie visite di Sua madre in Piemonte
e in particolare a Novara, a Vercelli e a Torino, visite contraccambiate con nostre 
visite a Vedelago. In ognuna di queste occasioni abbiamo avuto modo di apprezzare 
le straordinarie doti professionali e umane e la grande generosità di Carla Poli e 
di imparare da lei molte cose.

Ritengo che Carla abbia contribuito grandemente a migliorare il Paese in cui
viviamo.

Cordiali saluti.

p. CARP Novara Onlus( Coordinamento Ambientalista Rifiuti del Piemonte)

Fabio Tomei- 335- 52.111.06

 

 

 

Temi: 
Luoghi: 
AllegatoDimensione
Image icon Carla-Poli_medialudus.jpg31.8 KB