Progetto Mezzomerico Rifiuti = Risorse gestione dei rifiuti urbani

Mezzomerico ha prodotto nel 2014 il 31 % in meno di Rifiuti totali procapite rispetto alla provincia e il 47 % in meno di Rifiuti indifferenziati.

Nel 2014, Mezzomerico è risultato, per il secondo anno consecutivo, il 1° Comune per minore raccolta di rifiuti.

Fonte: Deliberazione della Giunta Regionale 21 dicembre 2015, n. 72-2682

Approvazione dei dati di produzione rifiuti urbani e di raccolta differenziata relativi al 2014.

Gli interventi effettuati

 

Il gruppo rifiuti

costituzione di un gruppo di lavoro tra amministrazione, associazione civica e cittadini

Lo studio preliminare

studio preliminare delle condizioni di base del sistema, acquisizione dei dati sulle quantità di rifiuti prodotti nel comune, nel consorzio e in provincia, confronto con il Consorzio sulle possibili opzioni e approfondimento della normativa di settore

Il controllo pesi e fatture

dal controllo delle fatture del consorzio è emersa l’esigenza di effettuare verifiche più tempestive e puntuali sulle quantità raccolte

La diffusione delle compostiere

promozione del compostaggio domestico, anche attraverso una riduzione della parte variabile della tariffa

I nuovi cestelli per gli scarti di cucina

introduzione dei nuovi cestelli per gli scarti di cucina che permettono attraverso l’areazione di asciugare la frazione umida prima di essere esposta

Il recupero solidale di vestiario, giocattoli, utensili

il recupero solidale di vestiario, giocattoli, utensili per promuovere una cultura del riutilizzo

La casa dell'acqua

per valorizzare la qualità del territorio e produrre meno plastica

Informazione e educazione

informazione attraverso assemblee pubbliche, distribuzione capillare di volantini e educazione nelle scuole elementari

Lo sportello rifiuti

un punto di riferimento per le domande e le proposte  dei cittadini

Il sacco conforme

Strumento decisivo per una maggiore differenziazione, interpretato in modo partecipativo e non penalizzante

 

Gruppo di Lavoro Rifiuti

 

Progetto Mezzomerico

 

Rifiuti = Risorse

L’esperienza innovativa di Mezzomerico nella gestione dei rifiuti urbani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Autori : Claudio Tait e Jacopo Giustina

 

 

 

Indice

 

    La situazione nel 2014 a confronto

    Evoluzione della raccolta differenziata 2000/2010 - 2010/2014

    Confronto Mezzomerico Provincia quadriennio 2010/2014

    Le frazioni della raccolta differenziata a confronto 2014

    Gli interventi effettuati

  •    

    Spunti di riflessione

 

 

 

 

La situazione nel 2014 a confronto

Produzione di rifiuti e andamento della raccolta differenziata Anno - 2014

 

RT pro capite

(kg/anno)

RU pro capite

(kg/anno)

RD/RT

(%)

Mezzomerico

313

85

72,7

Provincia

452

161

64,4

Regione

456

212

53,5

 

 

Mezzomerico ha prodotto nel 2014 il 31 % in meno di Rifiuti totali procapite rispetto alla provincia e il 47 % in meno di Rifiuti indifferenziati.

Nel 2014, Mezzomerico è risultato, per il secondo anno consecutivo, il 1° Comune per minore raccolta di rifiuti.

Fonte: Deliberazione della Giunta Regionale 21 dicembre 2015, n. 72-2682

Approvazione dei dati di produzione rifiuti urbani e di raccolta differenziata relativi al 2014.

 

 

LEGENDA

RT= rifiuti totali (RD+RU);

RU= rifiuti urbani indifferenziati (nei rifiuti urbani indifferenziati sono compresi: i rifiuti urbani non differenziati, i residui della pulizia stradale, i rifiuti della pulizia delle fognature, i rifiuti ingombranti avviati direttamente a smaltimento, gli scarti derivanti dalla valorizzazione delle raccolte multimateriale e gli scarti derivanti dalla valorizzazione dei rifiuti ingombranti e dei RAEE avviati a recupero);

RD= raccolta differenziata (nella RD sono compresi: le raccolte monomateriale al lordo degli scarti, le raccolte multimateriale al netto degli scarti, gli ingombranti ed i RAEE avviati a recupero al netto degli scarti);

 

 

Evoluzione della raccolta differenziata 2000/2010 e 2010/2014

Mezzomerico

RT pro capite

(kg/anno)

RU pro capite

(kg/anno)

RD/RT

(%)

2000

427

215

49,5

2010

399

122

69,4

Variazione %

-6,6

- 43,3

 

 

Nel 2000 la raccolta pro-capite è stata di 427 kg/anno, contro i 399 del 2010. La riduzione complessiva è del 6,6%, corrispondente allo 0,6% medio annuo.

Mezzomerico

RT pro capite

(kg/anno)

RU pro capite

(kg/anno)

RD/RT

(%)

2010

399

122

69,4

2011

393

132

66,5

2012

347

111

67,9

2013

321

99

69,3

2014

313

85

72,7

Variazione %

- 21,5

- 30,3

 

 

Come abbiamo visto, nel 2014 la raccolta pro-capite è stata di 313 kg/anno, contro i 399 del 2010.

La riduzione complessiva è del 21,5%, corrispondente al 5% medio annuo.

In sostanza, in ciascuno di questi quattro anni, la riduzione media della raccolta è 8 volte quella realizzata in ciascun anno del decennio precedente.

Confronto Mezzomerico Provincia quadriennio 2010/2014

Anno

Mezzomerico

Provincia di Novara

RT pro capite

(kg/anno)

RU pro capite

(kg/anno)

RD/RT

(%)

RT pro capite

(kg/anno)

RU pro capite

(kg/anno)

RD/RT

(%)

2010

399

122

69,4

478

177

63,0

2011

393

132

66,5

458

165

64,0

2012

347

111

67,9

442

157

64,4

2013

321

99

69,3

432

155

64,1

2014

313

85

72,7

452

161

64,4

 

 

Le frazioni della raccolta differenziata a confronto 2014

Frazione

Mezzomerico

(kg/abitante)

Provincia

(kg/abitante)

Differenza

(%)

Indifferenziato

85

161

-47

Organico

46

76

-39

Sfalci e potature

51

56

-9

Carta

33

59

-44

Vetro

37

44

-16

Plastica

22

25

-12

Legno

23

18

28

Tessili

1

3

-67

Metalli

10

7

43

Gli interventi effettuati

 

Il gruppo rifiuti

costituzione di un gruppo di lavoro tra amministrazione, associazione civica e cittadini

Lo studio preliminare

studio preliminare delle condizioni di base del sistema, acquisizione dei dati sulle quantità di rifiuti prodotti nel comune, nel consorzio e in provincia, confronto con il Consorzio sulle possibili opzioni e approfondimento della normativa di settore

Il controllo pesi e fatture

dal controllo delle fatture del consorzio è emersa l’esigenza di effettuare verifiche più tempestive e puntuali sulle quantità raccolte

La diffusione delle compostiere

promozione del compostaggio domestico, anche attraverso una riduzione della parte variabile della tariffa

I nuovi cestelli per gli scarti di cucina

introduzione dei nuovi cestelli per gli scarti di cucina che permettono attraverso l’areazione di asciugare la frazione umida prima di essere esposta

Il recupero solidale di vestiario, giocattoli, utensili

il recupero solidale di vestiario, giocattoli, utensili per promuovere una cultura del riutilizzo

La casa dell'acqua

per valorizzare la qualità del territorio e produrre meno plastica

Informazione e educazione

informazione attraverso assemblee pubbliche, distribuzione capillare di volantini e educazione nelle scuole elementari

Lo sportello rifiuti

un punto di riferimento per le domande e le proposte  dei cittadini

Il sacco conforme

Strumento decisivo per una maggiore differenziazione, interpretato in modo partecipativo e non penalizzante

 

 

 

I Costi

Meno rifiuti, significa meno costi di raccolta e smaltimento.

Infatti, malgrado gli aumenti tariffari del servizio consortile, il nostro costo medio pro-capite è passato dai 91€ del 2011 agli 86€ del 2014.

In definitiva, se l’utenza media di Mezzomerico avesse prodotto come la media della Provincia di Novara avrebbe avuto un aggravio di costo di 50.00 €

 

Spunti di riflessione

La struttura delle tariffe CBBN per i rifiuti indifferenziati penalizza la raccolta differenziata: costi fissi troppo alti

Futuro del progetto: su quale Ente possiamo contare per la sua valorizzazione?

Previsioni sull’introduzione della tariffa puntuale (codice a barre o transponder)

 

 

Luoghi: