Nuovi limiti per le emissioni dell linea 1 dell'inceneritore del Gerbido

In questi giorni è stato dato dato ampio risalto sui media alla notizia che i limiti di emissione dell'inceneritore di Torino Gerbido sono stati abbassati.

In realtà questa riduzione è prevista da 2 anni, ma un po' di campagna promozionale non guasta...

Innanzi tutto, per ora, questa "riduzione" riguarda solo una delle 3 linee di cui è composto l'impianto. Inoltre, riguarda solo alcune sostanze. Ad esempio per monossido di carbonio (CO) o mercurio (Hg), nulla cambia: si veda in proposito la tabella allegata. Infine, è relativa solo alle "medie giornaliere".

Peraltro, gli sforamenti, già coi limiti più "alti", si sono susseguiti anche nel 2015: l'ultimo è avvenuto nel pomeriggio del 14 maggio 2015: a causa di un’anomalia di carattere informatico il limite giornaliero del monossido di carbonio è arrivato a 70 mg/m3 rispetto al limite previsto di 50 mg/m3, proprio sulla Linea 1.

Restano poi immutati i limiti dei "picchi di emissione" (valutati come media delle emissioni in 30 minuti). Ad esempio per l'acido cloridrico il limite a 30 minuti è di ben 60 mg/m3, cioè 12 volte più alto del limite "a media giornaliera", mentre per gli ossidi di zolfo ed azoto si resta su valori di 200 e 400 mg/mc rispettivamente. In pratica, se si ha la sfortuna di respirare nel momento sbagliato (!), la situazione resta quella originaria.

In realtà la vera spada di Damocle che pende sulla testa degli abitanti della pianura torinese e di chi consuma prodotti del territorio contaminati dalle ricadute nocive, è il previsto aumento del quantitativo di rifiuti bruciati, che TRM ha chiesto di portare da 421'000 tonnellate annue a circa 505'000. Ricordiamo che ad oggi l'emissione di veleni ammonta a circa 10 milioni di metri cubi di fumi al giorno, che ovviamente aumentano proprorzionalmente alle tonnellate bruciate. Di questa "pratica" molto lucrosa e remunerativa avviata col decreto "Sblocca Italia" del Governo Renzi, non abbiamo più notizie...

Non vorremmo che con la scusa dell'aver abbassato dei limiti del tutto teorici (peraltro sforati continuamente), si cogliesse l'occasione per aumentare le emissioni vere, collegate alle tonnellate bruciate...

Tipo di avvenimento: