Tu sei qui

I rifiuti della Liguria saranno inceneriti al Gerbido. Grazie a Chiamparino e Foietta

Ora è ufficiale: da Genova i rifiuti viaggeranno (su camion) fino a Torino per essere bruciati al Gerbido, con buona pace dell'inquinamento prodotto.

La "scusa" è l'alluvione che ha colpito Genova il 9 e 10 ottobre 2014. Ma è appunto una scusa, perchè di questo "accordo" si parlava già a giugno 2014.

TRM, ormai società privata grazie alla svendita attuata da Fassino, farà soldi a palate ed avvelenerà i torinesi con i suoi fumi, che -è bene ricordarlo- son ben 10 milioni di metri cubi al giorno, ben carichi di veleni come diossine, furani, ammoniaca, mercurio ecc ecc. A Chiamparino (presidente della Regione Piemonte), a Claudio Burlando (presidente Regione Liguria, sempre PD), a Foietta (presidente dell'ATO-R che "regola" la gestione dei rifiuti della Provincia di Torino), ed in generale al PD ed ai proprietari di TRM (IREN ed il fondo F2i) tutto ciò non interessa: l'importante è fare soldi (e tanti). Ti viene il cancro o anche "solo" un'asma o un'allergia a causa dell'inquinamento? Affari tuoi.

È utile ricordare che il famigerato decreto "Sblocca Italia" di Matteo Renzi renderà in futuro molto più facili queste "operazioni" di turismo dei rifiuti: è per questo che in parlamento sta trovando molti appoggi della politica affaristica ed altrettanta opposizione da parte della politica più seria.