Vogliamo tutelare i beni comuni con particolare attenzione all'aria, all'acqua e alla terra, con la convinzione che è indispensabile recuperare integralmente i rifiuti senza distruggerli in modo da conservare preziose risorse per le future generazioni. In questo sito puoi trovare molte informazioni sul tema dei rifiuti e delle problematiche ambientali, sanitarie ed economiche connesse, con particolare ma non esclusivo riferimento al Piemonte. No a nuovi impianti di distruzione o interramento e no ad ampliamento di vecchi

Nuovi test solo a gas per l'inceneritore

Il sito del Comitato Locale di Controllo, che praticamente è l'ufficio stampa di TRM e -anziché controllare- trascrive i comunicati stampa dei proprietari dell'inceneritore, riporta la "velina" che

Tra domenica 25 e lunedì 26 agosto, la Linea 1 e la Linea 2 dell'impianto sono state avviate a gas metano per effettuare le attività di verifica del funzionamento dei bruciatori di decomposizione urea propedeutiche al prossimo riavvio a rifiuti dopo il fermo disposto da TRM lo scorso 12 agosto.

Le discariche e le cave di Valledora fra Cavaglià, Alice Castello, Tronzano e Santhià viste da un drone

L’area di Valledora, compresa fra i Comuni di Cavaglià, Alice Castello, Tronzano Vercellese e Santhià è storicamente famosa per frutteti e meleti, per una fiorente agricoltura, per il turismo e per una interessante imprenditoria. Negli ultimi anni c’è stata una crescita esponenziale di attività estrattive (cave a cielo aperto).

Come spesso succede, esaurita una cava la si trasforma in discarica di rifiuti...

Luoghi: 

Per la Corte dei Conti una scarsa raccolta differenziata è danno erariale

Raccolta differenziata scarsa: prima condanna per i sindaci, assessori e dirigenti comunali

Il Comune di Recco in Liguria è il primo caso: condannati per danno erariale di 1.200.000 euro (255 euro a famiglia).

È una sentenza storica quella emessa dalla Corte dei Conti nel maggio 2013 nei confronti di alcuni amministratori del Comune di Recco, in Liguria.

Luoghi: 

In 8 mesi l’umanità ha esaurito il budget della Terra di un anno

Logoll 20 Agosto è, per l'anno 2013, l’Earth Overshoot Day ovvero la data in cui -quest'anno- l’umanità ha esaurito il suo budget ecologico di tutto l'anno. Questo significa che stiamo vivendo oltre il limite. Dopo questa data manterremo il nostro debito ecologico prelevando stock di risorse ed accumulando anidride carbonica in atmosfera.

Luoghi: 

Interruzione attività inceneritore dal 12 agosto... perchè?

Sul sito di TRM si legge che

lunedì 12 agosto 2013 TRM ha disposto il fermo dell'impianto per effettuare interventi di controllo e verifica.

Si tratta dell'ennesimo guasto/anomalia?

Da quando è partito l'inceneritore del Gerbido abbiamo avuto un incidente grave (2/3 maggio) e delle "anomalie" (10/11 luglio), con relativa Diffida da parte della Provincia di Torino e segnalazione alla Procura. Ora c'è questo comunicato con relativo blocco. Ci dicono che è normale.

False comunicazioni di TRM sulle emissioni dell'inceneritore?

Come ormai noto a chi segue il tema, sia il 2 e 3 maggio 2013 che il 10 e 11 luglio 2013 l'inceneritore ha avuto delle emissioni nocive fuori norma, tanto da meritare la segnalazione da parte di ARPA alla magistratura.

Chiarite le cause (e le emissioni) dell'ultimo incidente dell'inceneritore di Torino del 10-11 luglio 2013

Una relazione tecnica di TRM ha chiarito le cause della "sospensione" dell'attività della linea 1 dell'inceneritore l'11 luglio 2013.

Secondo l'edulcorato ed ampiamente omissivo comunicato stampa di TRM originariamente emesso l'11 luglio, la fermata era "a causa di alcune anomalie" e per "consentire di ripristinare le condizioni ottimali di funzionamento".

Manifestazione del 31/07/2013 a Torino per rifiuti zero

Mercoledì 31 luglio 2013 abbiamo avuto la fortuna di avere con noi Rossano Ercolini a Torino. Ancora una volta ci ha portato tutto il suo entusiasmo e tutta la sua passione civile. Ci ha spronati a continuare la nostra lotta, ci ha detto che anche lui (insignito del Goldman Environmental Prize, equivalente del Nobel per l'ecologia) nel 1996 era visto come un pazzo visionario quando cercava di convincere i suoi amministratori che l'unica strada possibile per risolvere il problema dei rifiuti era farli diventare delle risorse, cercando allo stesso tempo di ridurli il più possibile.

Il TG regionale del Piemonte ha le idee confuse sui quantitativi di rifiuti al Gerbido...

Oggi nelle varie edizioni di TG Piemonte in Radio e TV i giornalisti della redazione torinese hanno fatto un po' di confusione sulle cifre.

E' stato ripetutamente detto che l'inceneritore brucerà "500 milioni di tonnellate" di rifiuti... forse non è ben chiaro quanto sia una tonnellata e quanto sia un milione di tonnellate... Ci vorrebbero quasi 1200 anni (mille duecento!!!) perché al Gerbido si riuscisse a bruciare un quantitativo simile...

Anche i media tradizionali si accorgono che il Gerbido è sotto inchiesta ed inquina

Anche i media tradizionali cominciano ad accorgersi che l'inceneritore del Gerbido ha un po' troppi "problemi" per essere un impianto nuovissimo e costosissimo.

Il serio incidente del 2 maggio 2013 (dopo un solo giorno di avvio!!) era passato pressoché totalmente sotto silenzio ed è stato derubricato come "problema dovuto alla pioggia" senza accennare minimamente al fortissimo inquinamento atmosferico verificatosi durante tutta la serata e la notte, fino al giorno 3.

Ora un nuovo riavvio il 10 luglio, e di nuovo "malfunzionamenti" già l'11.

Nuovi "malfunzionamenti" al Gerbido: impianto ancora fermo

L'inceneritore del Gerbido presenta continui malfunzionamenti.

Cancro ai polmoni: è sicuro che venga provocato dalle polveri (+22% di rischio ogni 10μg/mc)

cancro al polmoneLa prestigiosa rivista specialistica del settore medico Lancet Oncology ha pubblicato una innovativa ed ampia ricerca condotta su un grande campione di popolazione residente in nove diversi paesi europei, riguardante la correlazione fra cancro al polmone e concentrazione di PM10 e PM2.5 nell'aria che respiriamo.

L'associazione "Comuni virtuosi" promuove la modifica dell'accordo ANCI-CONAI sui rifiuti

L'accordo fra ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e CONAI (il consorzio che rappresenta tutti i consorzi di filiera degli imballaggi) ha un forte impatto sulle pratiche di gestione dei rifiuti.

Entro l’autunno l’ANCI deve ridefinire i termini degli accordi con il CONAI e tale accordo, se profondamente rivisto, potrebbe portare ingenti risorse economiche ai Comuni per finanziare i servizi di raccolta dei rifiuti.

Luoghi: 

Convocazione del Comitato Locale di Controllo il 17/7/2013

Il 17 luglio, alle ore 17.30, è convocato l'incontro del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido presso il Comune di Grugliasco (Piazza Matteotti, 50).

L'OdG prevede i seguenti argomenti:

  • Piano di Sorveglianza Sanitaria: audizione del prof. Terracini, membro del Comitato Tecnico Scientifico;
  • Aggiornamento sullo stato di avanzamento del Piano di Sorveglianza Sanitaria;
  • Varie ed eventuali.

8 luglio 2013: comincia l'avvelenamento trentennale di Torino ad opera dell'inceneritore

In data odierna TRM ha comunicato che la linea 1 dell'inceneritore del Gerbido di Torino è in fase di pre-riscaldamento per cominciare a bruciare rifiuti nei prossimi giorni ed andare a regime.

aggiornamento 10/7/2013: TRM ha comunicato che da oggi comincia la combustione di rifiuti sulla linea 1.

Pagine

Abbonamento a Coordinamento Ambientalista Rifiuti Piemonte RSS