Vogliamo tutelare i beni comuni con particolare attenzione all'aria, all'acqua e alla terra, con la convinzione che è indispensabile recuperare integralmente i rifiuti senza distruggerli in modo da conservare preziose risorse per le future generazioni. In questo sito puoi trovare molte informazioni sul tema dei rifiuti e delle problematiche ambientali, sanitarie ed economiche connesse, con particolare ma non esclusivo riferimento al Piemonte. No a nuovi impianti di distruzione o interramento e no ad ampliamento di vecchi

"Zero waste" riparte da Chivasso... Solo rose o anche spine?

La fine di WEST END sentenziata dalla provincia di Torino è più una mossa politica/economica che meramente tecnica. In quanto la riapertura della discarica di Vespia nelle vallate di montagna del Canavese è una scelta tecnica molto peggiore. La differenza della promozione è sicuramente legata alle ditte che  gestiscono le discariche più o meno vicine al Partito Democratico.

 

Le polveri PM10 e PM2.5 uccidono e i limiti di legge sono troppo alti. Lo dicono gli esperti

L'inquinamento è all’origine non soltanto del cancro al polmone, ma anche dell'infarto. Sono i risultati di un avanzato studio che dimostra che il particolato è l’inquinante più dannoso, anche per concentrazioni sotto i limiti consentiti dall’attuale Legislazione europea.

Luoghi: 

Riconvocazione del Comitato Locale di Controllo per il 29/1/2014 a Torino

logo CLdCMercoledì 29 gennaio 2014, alle ore 17.00, è convocato un incontro del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido presso la Sala Colonne del Comune di Torino - Piazza Palazzo di Città 1, quindi a Torino anzichè, come di consueto, a Grugliasco.

L'OdG prevede i seguenti argomenti:

Un esempio di elevata raccolta differenziata e grandi risparmi: Ponte nelle Alpi (BL)

Dalla trasmissione Report di Milena Gabanelli, un documentario del 2011 relativo all'esperienza positiva del Comune di Ponte nelle Alpi (BL), che in pochi mesi è passato da una raccolta differenziata del 22% a quasi il 90%, riducendo le spese di smaltimento dei rifiuti da oltre 400'000 € a meno di 40'000 €, con un grandi risparmi per le bollette dei cittadini.

Buona visione!

Luoghi: 

Resoconto dell'affollata riunione del 16/1/2014 del Comitato Locale di Controllo del Gerbido

L'ultima riunione del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido, avvenuta il 16/1/2014, è stata molto affollata. Finalmente i cittadini hanno cominciato a far sentire la loro voce.

Ricordiamo che il CLdC è costituito in gran parte da membri legati direttamente o indirettamente al Partito Democratico.

Nuovo sforamento delle emissioni il 12 gennaio 2014 al Gerbido

Nuovo, ennesimo, massiccio superamento delle emissioni all'inceneritore di Torino-Gerbido.

Convocazione del Comitato Locale di Controllo il 16/1/2014

logo CLdCGiovedì 16 gennaio 2014, alle ore 17.00, è convocato un incontro del Comitato Locale di Controllo dell'inceneritore del Gerbido presso il Comune di Grugliasco (Piazza Matteotti, 50).

L'OdG prevede i seguenti argomenti:

Conflitti d'interessi per il nuovo accordo ANCI-CONAI?

L'accordo-quadro ANCI-CONAI fra Associazione Nazionale Comuni Italiani e Consorzio Nazionale Imballaggi influenza direttamente i costi e l'efficienza della raccolta differenziata, in quanto stabilisce i costi che i produttori di imballaggi devono versare come contributo ai costi di raccolta differenziata ed influenza quindi anche quali e quanti materiali vengono avviati a riciclaggio.

Luoghi: 

L'inceneritore di Torino-Gerbido regala veleni per Natale 2013: emissioni altissime il 23 dicembre!

Direttore Finanziario di TRM indagato dalla Procura di Monza. E intanto le emissioni...

Riportiamo un comunicato stampa di TRM, società che gestisce l'inceneritore del Gerbido di Torino

Torino, 12 dicembre 2013. - TRM ha appreso del coinvolgimento del dott. Salvatore Cappello – dal luglio 2013 Direttore Finanziario della Società - in un’inchiesta nella Regione Lombardia relativa a fatti accaduti nel 2009 quando ricopriva incarichi in altra azienda.
Il dipendente non è attualmente in servizio.
TRM sta svolgendo tutti i necessari approfondimenti legali del caso.

Secondo le notizie di stampa:

Il recupero e la selezione delle plastiche in Provincia di Torino

Un'interessante descrizione delle procedure a valle della raccolta differenziata della plastica in Provincia di Torino.

Cosa succede e dove vanno a finire i camion che hanno raccolto la nostra plastica? Il filmato di 5 minuti spiega brevemente cosa succede "dopo il cassonetto"...

 

 

Metalli pesanti e diossine al Gerbido controllati meno di 8 ore su 6 mesi di funzionamento

diossina-mucca-uomo

I controlli di metalli pesanti (mercurio, cadmio, tallio, piombo...), diossine e idrocarburi policiclici aromatici (IPA) non viene effettuato "in continuo", ma solo occasionalmente per poche ore. Così prevedono i "limiti di legge" tanto sbandierati per i "microinquinanti", cioè sostanze molto nocive anche in quantità microscopiche.

La Lombardia comincia a dismettere gli inceneritori

Oggi il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato definitivamente una risoluzione – nata per iniziativa del MoVimento 5 Stelle – che prevede la dismissione di parte del parco inceneritori lombardo, stante il forte squilibrio previsto nel prossimo futuro tra la capacità di incenerimento presente nella nostra regione e la produzione lombarda di rifiuti urbani residui.

Luoghi: 

Finalmente una delibera verso rifiuti zero. Grazie Vinovo!

Il Comune di Vinovo (TO) ci informa che lunedi scorso, durante il consiglio comunale, è stata finalmente approvata la delibera per aderire alla strategia "Rifiuti Zero"!! Approvata all'unanimità!

Arriva dopo mesi di lavoro del gruppo di Vinovo con il loro Assessore all'ambiente, e con altri membri del consiglio, molti: maggioranza e opposizione.
Il primo passo. Un piccolo, grande, risultato.
Il Gruppo di  Vinovo ringrazia Quanti del coordinamento hanno aiutato per questo risultato e il coordinamento li ringrazia per averci provato con successo.

23 novembre 2013: di nuovo emissioni fuori controllo al Gerbido

Nuovo incidente all'inceneritore del Gerbido (e siamo all'8°) sabato 23/11/2013, con emissioni al di fuori dei limiti. Riportiamo il comunicato propagandistico di TRM:

Ieri, sabato 23 novembre, le Linee 1 e 2 - in attività a rifiuto - sono state spente a causa di una perdita di vapore nel condotto ad alta pressione.

Gli operatori hanno attivato immediatamente le procedure di fermo e, solo per l'ammoniaca, si è verificato un lieve sforamento dei limiti giornalieri (5,3 su un valore massimo di 5).

Pagine

Abbonamento a Coordinamento Ambientalista Rifiuti Piemonte RSS